Situazione giuridica delle donne migranti

Ci sono strade per uscire da una relazione violenta, indipendentemente dallo status di residenza. Osservate però alcune disposizioni valide per le donne migranti:

  • Ai sensi dell'articolo 31 della Legge sul soggiorno (Aufenthaltsgesetz), dopo due anni di convivenza coniugale le donne acquisiscono generalmente il diritto di soggiorno indipendentemente dal coniuge. In casi di particolare gravità (violenza fisica o psichica sulla donna, violenza sui bambini, situazione di pericolo nel paese d'origine ecc.), la donna può richiedere il rilascio di un titolo di soggiorno indipendente presso l'Ufficio Stranieri (Ausländeramt) anche prima della decorrenza di questo termine.
  • Le donne migranti con residenza tollerata (Duldung) hanno obbligo di residenza. Questo significa che non possono lasciare il Bundesland del proprio comune di residenza senza l'autorizzazione dell'Ufficio Stranieri (Ausländeramt). In alcuni comuni (come ad esempio a Colonia) questo divieto viene esteso al solo territorio comunale. La donna migrante per la quale è in corso una procedura d'asilo non può lasciare il comune senza autorizzazione.
I consultori femminili e le case delle donne possono offrire supporto per la presentazione delle richieste all'Ufficio Stranieri.
Considerate che ai sensi dell'articolo 51 della Legge sul soggiorno il titolo di soggiorno scade, ovvero perde validità, in caso di permanenza al di fuori della Germania per un periodo superiore a 6 mesi. Questo vale anche se siete in possesso di un permesso di soggiorno permanente (Niederlassungserlaubnis). In questo caso, però, potete richiedere un prolungamento dei termini..
Se il marito violento o il padre minaccia di portare i figli all'estero:
Prendete questa minaccia sul serio e rivolgetevi ad un consultorio femminile che con l'aiuto di avvocati vi fornirà sostegno per l'ottenimento di un divieto d'espatrio affinché il padre non possa lasciare il Paese legalmente con il bambino. In questo caso, al tentativo d'espatrio verrebbe infatti fermato dalla polizia durante i regolari controlli, ad esempio all'aeroporto.
Kölner Hilfe bei Gewalt - Logo Ministerium

Kölner Netzwerk gegen häusliche Gewalt

Kölner-Hilfe-bei-Gewalt.de - Logo Stadt Köln